blog

Fra l’arredo urbano, spicca sicuramente l’utilizzo delle fioriere in cemento. Queste sono un arredo urbano e da giardino adattato a molteplici situazioni ed usi. Le fioriere in cemento vengono utilizzate nei parchi, nelle isole pedonali, sui marciapiedi, nei diversi spazi aperti, all’interno dei cortili appartenenti a scuole o a privati cittadini, fra le vie come spartitraffico. Non solo le città ma anche i piccoli comuni hanno adottato queste decorazioni urbani per concorrere ad una riqualificazione urbana che negli ultimi anni corre a ritmi vertiginosi. Non solo la funzionalità, ma anche la bellezza che conferiscono al luogo, rendono le fioriere elementi di arredo urbano sempre più ricercati.

Le fioriere in cemento (che hanno una maggiore durata nel tempo rispetto alle fioriere in plastica) non servono però unicamente ad abbellire i centri urbani, ma vengono anche utilizzate da privati cittadini per abbellire le proprie abitazioni.

Per coloro che possiedono dei balconi o delle terrazze sono previste invece balconiere o fioriere da balcone, così come fioriere con seduta in legno, per dare quel tocco di unicità in più alla propria casa.

Bisogna comunque ricordare che le fioriere in cemento, pur essendo "pesanti", sono perfettamente funzionali, poiché facilmente movimentabili tramite l’apposito dispositivo e per il materiale usato, sono da considerarsi particolarmente durevoli rispetto alle altre.

Per ogni tipo di fiore, dal giglio al tulipano, dall’ortensia al garofano; per ogni tipo di luogo, dalla privata abitazione alla pubblica piazza, le fioriere uniscono la praticità all’armonia, e conferiscono un aspetto curato, pulito, di classe anche al più spartano dei quartieri. Che siano piccole o grandi, rotonde, quadrate, rettangolari, grandi, piccole, che prevedano una o più sedute, che siano chiare o scure, colorate o meno, poco importa: la scelta è ampia, e le diverse soluzioni proposte sono perfettamente adattabili a qualsiasi situazione.

Fioriere in cemento come alleati contro il terrorismo

Gli ultimi anni hanno comportato profondi cambiamenti nelle nostre città e nella società in generale. La politica e l'economia hanno stravolto la percezione di ognuno di noi, le paure e i pericoli. Che si tratti di una megalopoli, o di un semplice centro urbani, l'insicurezza generata dagli innumerevoli attacchi terroristici, di qualsivoglia origine, è emerso preponderante un solo e unico obiettivo comune: la prevenzione.

Ma a scapito di cosa? Aeroporti con file interminabili, controlli in ogni luogo pubblico, musei, manifestazioni, luoghi di aggregazione. La sicurezza a discapito della libertà, ma con le nostre città come la mettiamo?

Proprio a seguito degli ultimi fatti di sangue che hanno sconvolto città come Nizza, Londra e Barcellona, le amministrazioni pubbliche si trovano confrontate con scelte importanti.

Qualunque esse siano, esse devono porsi come unico e solo obiettivo la sicurezza dei propri concittadini.

Proprio per questo, senza venir meno al decoro urbano, sarebbe auspicabile l'utilizzo in tutti i centri abitati di strutture in cemento ( fioriere in cemento) , che possano limitare conseguenze in caso di attacchi terroristici attraverso l'utilizzo di mezzi mobili, come automobili o furgoni.

Panchine e fioriere barriere anti tir

Tali strutture esistono già da innumerevoli anni, e popolano le nostre città, rendendole non solo più solide e a prova di vandalo, ma persino più graziose: si pensi alle fioriere in cemento, magari nelle zone pedonali delle città, o le panchine in cemento sul lungo mare.

Questi strumenti di decoro urbano possono essere degli ottimi alleati anti terrorismo, delle vere e proprie barriere anti tir. Essi infatti impediscono a qualsiasi mezzo, che venga utilizzato come arma, di continuare la propria corsa, grazie alla loro resistenza l'impatto può limitare fortemente le conseguenze di questi attentati.

In virtù di questa utilità, i centri urbani piccoli medi e grandi si stanno adattando di conseguenza: nei prossimi anni ci sarà una graduale sostituzione delle fioriere e delle panchine di legno o altri materiali, con le fioriere in cemento e con le panchine in cemento.

Ora toccherà ai centri di piccole e medie dimensioni adeguarsi alla nuova realtà. L'utilizzo delle fioriere in cemento o della panchina in cemento non comporta d'altronde nulla per la città stessa: per la loro lavorazione costituiscono senza dubbio degli strumenti del tutto gradevoli alla vista e assolutamente decorativi.

In modo discreto, essi si integrano perfettamente nell'architettura mediterranea, come in quella nordica.

Per questo motivo, e per l'utilità che hanno dimostrato di avere, sempre più amministrazioni pubbliche stanno provvedendo in tal senso, con l'avvallo dei cittadini, che sentono sempre più l'esigenza di sentirsi sicuri, almeno a casa propria.